Birrificio Indipendente Elav

Pubblicato il 15.02.2018

La nostra collaborazione con Elav inizia già nel 2014 quando ancora il mondo del bere craft in Sicilia era ancora popolato da soli pochi pionieri. Oggi è, all'interno della Water and Beer, azienda di punta grazie alle continue realizzazioni dell' estroso birraio Antonio Terzi ed alla continuità e qualità produttiva.

Questa pagina del blog oggi è dedicata ad alcuni rientri delle birre classiche (anche se variate nella forma) e di alcune specialità.

Inannzitutto: la Dark Metal Imperial Stout da 8,5% Vol. e la Techno Double Ipa da 9,5% Vol. variano come accennato nella fomra ma non nel contenuto. I cartoni infatti da 24 pezzi vengono ridotti in scatole da 12 pezzi. Questo sicuramente per favorire l'acquisto di birre che per contenuto alcolico e per prezzo hanno rotazione meno alta rispetto ad altre del birrificio.

Anche i fusti vengono ridotti in quantità. Adesso i polikeg con innesto a baionetta passano da 24 litri a 16 litri sempre per il medesimo motivo detto sopra. Così trovate Dark Metal, Techno e anche No War in questo formato.

Rientrata anche la Progressive Barley Wine da 11% Vol. che grazie al sapiente utilizzo del luppolo giapponese Sorachi stupisce per complessità anche se la birra è una monoluppolo e single-malt.

Parlando di birre speciali non possiamo non parlare di due graditi rientri:

la Raskolnikov che tecnicamente è una Sour Gose ai lamponi da 4,5% Vol. con sale rosso delle Hawaii dove sapidità e acidulo trovano spazio in maniera più che equilibrata ed anche se non è propriamente la sua stagione preferita di bevuta è comunque super apprezzabile

e la Zaijon Sour Ale 4,5% Vol. ispirata alle Gose, ma non acida impreziosita da sale rosa dell’Himalaya,spezie Galgant, Sumac, Coriandolo, Pepe Nero e Zenzero.... insomma una birra da provare assolutamente e da annusare a pieni polmoni!

 

  • Elav Dark Metal
  • Elav Raskolnikov
  • Elav techno Double IPA
  • Elav Zaijon
  • Birrificio Indipendente Elav Di Bergamo
Ultimi articoli